Let’s Movie IV

Let’s Movie IV

Care Fellows, caro Fellow,

Di seguito alcune comunicazioni ufficiali:

Cavallapazza Cavalleri, questo assenteismo non va bene… Né tantomeno le critiche sollevate alla RICCA scelta proposta dal Board… Rimango pur sempre la tua cara Musky, quindi, vedi di farmi contenta, e materializzati questa settimana.
Un’altra che DEVE assolutamente materializzarsi è l’arcense… Katrin, qui cominceranno a pensare che mi sia creata un indirizzo email farlocco e che assuma l’identità di Katrin Lunelli per rimpolpare la Mailing-list (son diffidenti, qui a Trento…)… Vediamo di smentirli tutti, eh?!
Mic, superando i pregiudizi verso il povero Professor Falconer e presenziando alla proiezione di “A Single Man”, non hai fatto che riconfermare la stima del Board nei tuoi confronti ? il posto di Honorary Member non te lo toglie nessuno.
Zumizu&Mat, il Board è particolarmente orgoglioso di avervi entrambi on board (pure i giochi di parole…): siete i cinefili ufficiali di Let’s Movie, Zumizu per lavoro (e per passione) e Mat per formazione (e per passione, of course). Vedete di rimanere fedeli, però… Il Board è magnanimo, ok, ma anche molto molto signorinarottermeieriano… So, watch out…!
A questo proposito, Nicolini Alice e Capozzi Alessia mancano all’appello…. Ma siamo certi che non potranno latitare in eterno, e che questa settimana ci degneranno della loro presenza…
Ok, so che morite dalla voglia di scoprire cosa Let’s Movie ? unica rassegna votata al cinemovimento ? ha in serbo per voi…
Dunque, giovedì 11, finalmente…

IL CONCERTO
di Radu Mihaileanu, 2009, 120′
Cinema Astra
Ore 21:00

Vi ringrazio, cari Fellows, e spero di vedervi tutti!
Riassunto in calce e saluti cinematografici,

Let’s Movie
The Board

IL CONCERTO: Un osannato direttore d’orchestra dell’orchestra Bolshoi di Mosca viene allontanato in epoca comunista per essersi rifiutato di licenziare i musicisti ebrei. Venticinque anni dopo l’uomo lavora ancora in teatro come custode e aiuta la moglie a movimentare finte manifestazioni d’orgoglio ex-comunista. Un giorno intercetta un invito per il teatro Chatelet di Parigi e decide di riscattarsi dalle umiliazioni con l’inganno, accettando l’ingaggio al posto dell’orchestra ufficiale. Riunisce così i vecchi compagni di concerto e qualche improbabile new entry.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

2 Comments

  1. Che capolavorooooo…bellissimo! Emozionante! Assolutamente da vedere…e già che ci siete vedetevi anche Train De Vie. Stesso regista….stessa emozione!

    Current score: 0
    GD Star Rating
    loading...
    GD Star Rating
    loading...
  2. Mi riprometto di commentare piu in dettaglio questo film, volevo solo esprimere il mio paraziale disappunti per un film che mi ha un po’ deluso, non certo dal punti di vista formale (rimane comunque un film ben fatto) quanto per i buchi narrativi… nessuno mi e’ riuscito a spiegare perche’ la povera ragazza francese e’ stata tenuta all’oscuro per anni di essere la figlia di una perseguitata russa e fatta fuggire in francia. Non mi sembra una cosa di cui verognarsi o che l’avrebbe messo in pericolo… era proprio un dettaglio senza il quale il film non si faceva ma che di per se era alquanto inutile…

    Current score: 0
    GD Star Rating
    loading...
    GD Star Rating
    loading...

Leave a Reply