Posts made in giugno, 2010

Let’s Movie XXIV

Let’s Movie XXIV

Carissimi Moviers,

Diamo il benvenuto a Manu, traghettato al porto Let’s Movie grazie alla carontica Zumizu. Manu, spero che Laura ti abbia spiegato che Let’s Movie è un luogo sui generis, bazzicato da Moviers un po’ indisciplinati che, MALGRADO TUTTO, il Board (= io) adora… Un luogo che si colloca sull’asse diametralmente opposto agli universi  Steven Segal & Jean-Claude Van Damme…
Dopo le coordinate geografiche, passiamo ai ringraziamenti… Questa settimana il Board è particolarmente felice di rivolgerli ai Fellows Giulygiu e Pilo.

Due parole su lunedì scorso… Mi apprestavo ad entrare all’Astra tutta SOLA, una mano portata alla fronte in stile “sventurato-Board-oh-povero-sventurato-Board”, e una mano impegnata ad affilare gli strali da lanciare ai Fellows disertori, quando d’un tratto, in lontananza, spuntano salvifici i due Moviers Giulygiu e Pilo… Vi basti sapere che il Board ha guardato i buoni primi 40 minuti del film con un sorriso inebetito stampato in faccia…
Sarete anche naughty, miei cari Moviers, dei filibustieri (filibustieri??) di prima categoria, ma io, come si diceva sopra, vi adoro…

Non ho scordato il dubbio che perplimeva Flavia lunedì ? spero non ti abbia perplesso (perplesso??) tutta la settimana, Flavia… Confermiamo che i Fellows CREATE-NETtiani esistono… Diciamo che sono un po’ prestanome e un po’ presenze shakespeareane che decidono di materializzarsi once in a while (più “once” direi) ? con ovvie eccezioni, s’intende, come i fidi Fellows Mat e Fed FFF… Fanno molto numero e poco rumore, mettiamola così…  A loro discolpa, nel caso dei CREATE-NETtiani stranieri, la lingua ? le mie mail suoneranno come una collection di nonsense…pure gibberish…

Per questa settimana Let’s Movie propone:

CITY ISLAND
di Raymond De Felitta
USA 2010, 101’
Multisala Modena
Mercoledì
Orario da definire

L’estate si avvicina e il calendario cinematografico trentino ne risente. Ad ogni modo CITY ISLAND è una commedia (finalmente una commedia, Fellow Manu, fossi in te, approfitterei…) di tutto rispetto che si è aggiudicata il premio come miglior film al Tribeca Film Festival  2009. Quindi non avete scuse. Of course.

Prima di salutarvi, Let’s Movie esonera ufficialmente la Fellow Alessia detta Cap dall’obbligo di frequenza per un mese, causa tour lavorativo all over Italy. Cap, apprezza il lato permissivo del Board (qui siamo ai limiti della filantropia), e torna presto tra noi!!
Ringraziandovi tutti, Fellows storici e care new entry, vi lascio con il classico riassunto in calce e saluti incontestabilmente cinematografici.

Let’s Movie
The Board

CITY ISLAND: Benvenuti a City Island, un angolo molto bello e sconosciuto di New York dove vivono i Rizzo, un’improbabilissima e incasinatissima famiglia in cui nessuno è perfetto, e tutti mentono a tutti…. Vince, il patriarca, è sull’orlo di una crisi di nervi, preso tra un lavoro insoddisfacente come guardia carceraria, le proprie frustrate ambizioni d’attore (il suo idolo è Marlon Brando), e le preoccupazioni che gli vengono dal resto della famiglia. Scopre infatti che la figlia Vivian – per guadagnare un po’ di soldi e scappare da casa – fa la spogliarellista di nascosto, mentre la moglie – che si sente insoddisfatta e trascurata – decide di provare le emozioni dell’adulterio con un ex carcerato. Come se non bastasse, l’ex carcerato è in realtà figlio illegittimo di Vince, mentre il figlio più piccolo sviluppa una preoccupante passione adolescenziale per donne obese…

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Read More

Let’s Movie XXIII

Let’s Movie XXIII

Cari Moviers,

Innanzitutto, diamo il benvenuto a Flavia, nuova Fellow di Let’s Movie, che ha superato brillantemente il test d’ingresso “Survive-the-Movie” (prima sessione di giugno: SIMON KONIANSKI)… Congratulations Flavia, and welcome on board!
Questa settimana i ringraziamenti di rito vanno a Fausta e Federico (e alla guest Fellow Renetta), che hanno visto con me BRIGHT STAR.
Il Board consiglia VISCERALMENTE a tutti i Moviers di andare a vedere il film (in programmazione all’Astra per tutta la settimana), definito di concerto con Fausta, “sublime” . Ma anche il Fellow FFF Fed, a onor del vero, ha apprezzato ? con ovvie riserve maschileggianti, of course ? e il Board ha particolarmente gradito…
Un avviso a tutte le girl Moviers (e ai boy Moviers estimatori del fashion come forma d’arte): oltre alla storia struggente e alta, e all’analisi sensuale ma al contempo lucidissima del desiderio, sulla pellicola sfilano degli abiti che vanno ben oltre i classici costumi cinematografici benfatti ? vestiti stile impero con maniche in taffeta cioccolato e bronzo, guanti di cachemire lavanda, cappottini millerighe ciliegia e panna, e molto molto altro… Il risultato è una goduria estetica che non potete lasciarvi sfuggire… Parola di Board, da sempre estimatore del fashion come forma d’arte…

Questa settimana Let’s Movie propone:

IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI
di Juan Cosé Campanella
Spagna 2009, 127’ (Vincitore del Premio Oscar 2010 come Miglior Film Straniero)
Astra
Lunedì
21:00/9:00 pm

E, per chi l’avesse perso, si segnala anche

BASILICATA COAST TO COAST
di Rocco Papaleo
Italia 2009, 105’
Supercinema Vittoria
Giovedì
21:00/9:00 pm

Fellow Paola, questa è una commedia che potrebbe mettere fine alla tua latitanza…
Il Board, in via del tutto eccezionale, giustificherà i tanti Fellows CREATE-NETtiani che non si presenteranno alle proiezioni giacché impegnati con il convegno EFI 2010 ? http://efi.european-alliance.eu/.
…Poi non si dica che il Board sia tutto I&I (Intransigenza&Intolleranza)… per quanto eccella in questi due LODEVOLISSIMI  tratti distintivi…

Ringraziandovi sempre per essere i miei Fellows, vi lascio riassunti in calce e saluti gelidamente cinematografici.

Let’s Movie
The Board

IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI: Buenos Aires. Per venticinque anni un caso di omicidio è rimasto impresso indelebilmente nella mente di Benjamín Espósito. Andato in pensione, decide di ripensare a quella storia per ripercorrere un passato pieno d’amore, di morte e d’amicizia. Ma quei ricordi, una volta liberati e scandagliati ossessivamente, cambieranno la sua visione del passato. E riscriveranno il suo futuro.

BASILICATA COAST-TO-COAST:è una commedia musicale, un viaggio denso di imprevisti e di incontri inaspettati che porta una combriccola di musicisti a mettersi in viaggio per partecipare al Festival del teatro-canzone di Scanzano Jonico, attraversando a piedi la Basilicata, dal Tirreno allo Ionio, lungo il tragitto che dà il titolo al film. Il viaggio avrà per tutti un valore terapeutico.
Basilicata coast to coast è una commedia corale, picaresca e canterina, malinconica e stralunata, che tra gag esilaranti, sagaci dialoghi e amare constatazioni di vita, prende quota per crescere ininterrottamente fino all’epilogo a sorpresa.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Read More

Let’s Movie XXII

Let’s Movie XXII

Cari Moviers,

Il Board apre la mail settimanale con un sorriso stampato in faccia: giovedì erano presenti ben 4 Moviers ? l’Honorary Member Mic (eventually back to her duties), la Zumizu, Mat, Fed FFF, Fabio ? e ben tre ospiti ? Renata detta Renetta, Flavia e Milena. Senza parole per questo risultato mai registrato prima nella storia di Let’s Movie, non posso che ringraziare orgogliosa tutti presenti.
Ovviamente non poteva esserci tanta affluenza E un film all’altezza ? ovviamente Murphy e la sua simpatica legge… SIMON KONIANSKI si è rivelato un irritante wanna-be dalle grandi aspirazioni e dalla poca ispirazione… Della serie “vorrei essere tagliante puntando su situazioni pseudo-surreali, ma in realtà sono fastidioso come gli elastici-razzo lanciati dai colleghi del terzo piano (Mat&Fed FFF, per la cronaca, perché Let’s Movie combatte l’omertà e fa i nomi…).
Il malessere post-proiezione ha chiaramente impregnato l’aria del post-proiezione… L’Honorary Member Mic ha addirittura minacciato complotti ammiccando sovversiva alla Senior Rebel Zumizu ? Mic, invece di boicottare Let’s Movie, chiedi a Milena se ci dà il suo indirizzo email e l’autorizzazione a ricevere un po’ di sano Let’s Movie spamming…
Il Board ha raccolto, paziente, gli sbuffi di circostanza. Del resto fare il Board comporta pro e contro ? imporre titoli e bacchettare i Fellows (molto pro) combattere sommosse e incassare lamentele (molto contro).
Per questa settimana Let’s Movie propone:

BRIGHT STAR
di Jane Campion
Regno Unito, Australia, Francia, U.S.A, 120’
Astra
Mercoledì
21:30/9:30 pm

“Heard melodies are sweet but those unheard are sweeter”… Fra voi c’è qualche Movier che mi auguro colga il verso di John Keats, il poeta protagonista del film… John  Keats è John Keats, e Jane Campion è Jane Campion ? ricorderete il magistrale “Lezioni di piano”… Il Board consiglia di NON mancare, ma avverte i Moviers di non aspettarsi trame“Die Hard” in corpi Bruce Willis…

Ringraziandovi ancora per giovedì scorso e sperando di vedervi mercoledì,  vi lascio con riassunto in calce e saluti torridamente cinematografici.

Let’s Movie
The Board

BRIGHT STAR: Londra: tra il ventitreenne poeta John Keats e la sua vicina di casa, la studentessa di moda Fanny Brawne, nasce una relazione segreta. Si tratta di una strana coppia, visto che inizialmente lui la ritiene una superficiale e lei rimane indifferente non solo alla sua poesia ma alla letteratura in generale. Ma quando Fanny scopre che John accudisce il fratello malato e si offre di aiutarlo, Keats ne rimane colpito. Quando lei gli chiede di insegnargli qualcosa sulla poesia lui accetta, e le loro lezioni finiranno col farli innamorare appassionatamente.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Read More

Let’s Movie XXI

Let’s Movie XXI

Dear dear Moviers,

I ringraziamenti d’apertura questa settimana vanno a Mat e Chris, che hanno gentilmente accompagnato il Board a vedere CAPITALISM: A LOVE STORY, all’interno del Festival dell’Economia. (Fausta, la sala era talmente piena che il trio, con somma tristezza, ha dovuto dividersi… Un successone!).

Il Board è stato ripreso ? la blasfemia già contemplata in questo ? per la lunghezza eccessiva e il periodare convoluto delle mail inviate. (A onor del vero qualche Fellow le apprezza… Ma il Board reputa molto più elegante tacere l’identità dei benefattori che sbandierarla pubblicamente…). Fellows pigri molto CREATE-NETtiani e molto lazy avrebbero addirittura richiesto un indice dei contenuti per potervi fare slalom a tradimento/piacimento… (Proposte, queste, che si schierano con gli atti sovversivi dell’anarco-Zumi, a cui il Board risparmia l’onere di un feedback collettivo su SEX&THE CITY 2…).
Dato che i Moviers vengono sempre ascoltati ? magari non accontentati, ma sempre ascoltati ? il Board s’impegna ad asciugare i messaggi e a non pretendere troppo dai Fellows CREATE-NETtiani lazy…
Questa settimana Let’s Movie non vi darà nemmeno la possibilità di borbottare “Uh, sempre i soliti pacconi impegnati, rimango a casa sul divano, dehihihoho”, dato che vi propone una commedia esilaran-dissacrante:

SIMON KONIANSKI
di Michael Wald, Belgio, 100’, 2009
Giovedì
Supercinema Vittoria
Ore 21:00/9:00 pm

Sostenitore della politica “We scare because we care”, il Board avverte tutti i Fellows che nei mesi di giugno, luglio e agosto non intende accettare meteo-giustificazioni di nessun genere (tipo “Antonioo, fa caaaldo…” oppure “Uh, guarda, arriva un temporale, rimango sul divano, dehihihoho”).
Fellow avvisato…

Come sempre, riassunti in calce, un grazie di cuore e saluti estivamente cinematografici.

Let’s Movie
The Board

SIMON KONIANSKI: A 35 anni suonati, Simon, torna a vivere con suo padre, reduce dai lager. I due si rendono la vita impossibile, ma quando suo padre muore, Simon decide di esaudire le sue ultime volontà: essere sepolto nel villaggio in cui è nato. Ne scaturisce un road-movie inedito in cui Simon, insieme al figlioletto, copre un tracciato picaresco e comico accompagnato dal fantasma conviviale del padre e una serie di personaggi da fumetto pop.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Read More

Let’s Movie XX

Let’s Movie XX

My dear Fellows,

Due ? e dico due ?  nuovi Moviers!
Please welcome Christopher Done, from CREATE-NET!
Chris, as already mentioned, Let’s Movie is a cine-dictatorship, which combines cinema and movement ? your Board suggests a movie, you move out from home and come to watch the movie. Nothing more, nothing less. The club is as unpretentious as sought-after ? be proud to be a Movier…

Diamo il benvenuto anche a Fabio Casati, Professore alla Facoltà d’Ingegneria! Fellows, smettete di chiedervi come mai un Professore della Facoltà d’Ingegneria voglia entrare in Let’s  Movie… Diciamo solo che galeotto fu un tamponamento nei trascorsi del vostro Board…

È con grande piacere che questa settimana il Board ringrazia i Fellows presenti alla proiezione di LA NOSTRA VITA, nello specifico: la Zumizu, Daniele detto Dan, Federico detto FF e l’ultimo arrivato Chris.  La Zumizu ha incarnato alla perfezione lo spirito di Let’s Movie, trascinandosi fuori casa alla velata minaccia del Board “vieni o ti ammazzo”; Daniele detto D ha raggiunto l’Astra dopo una pessima tempura ? le pessime tempure, si sa, sono  la maggior causa di diserzione-eventi dal secondo dopoguerra in poi; Federico si è scapicollato con un’amica pur di arrivare armato di block-notes; Chris ha accettato il pacchetto Let’s Movie a scatola chiusa. Tanta etereogenità nella vostra partecipazione mi commuove, Fellows. Grazie davvero.

Dato che questa settimana si apre il Festival dell’Economia (3-6 giugno), che la nostra Fellow Fausta organizza magistralmente, Let’s Movie propone un titolo collocato all’interno della programmazione del Festival:

CAPITALISM: A LOVE STORY
di Michael Moore
USA 2009, 120’
Giovedì
Ore 21:00
Astra

Cogliamo l’occasione per incoraggiarvi a frequentare il sito del Festival, http://2010.festivaleconomia.eu/, e i tanti eventi organizzati. Brava Fausta, siamo tutti con te!

Prima di salutarvi, il Board deve rivolgere una comunicazione ufficiale alla Fellow Paola detta Pao ? non l’avete mai vista in carne e ossa, Moviers, ma data la criminale latitanza di cui si è macchiata, il suo viso campeggia da mesi sui manifesti “Wanted: Dead or Alive”…

Pao, il Board ti aveva promesso SEX AND THE CITY 2 questa settimana… Nonostante l’ammirazione per l’omonima serie, per le Manolo Blahnik, e per la spettacolare gonna pervinca (sì, Mat, pervinca) indossata da Sarah Jessica Parker in una scena del trailer, Let’s Movie, dopo aver constato la svolta iper-trash dell’universo “Sex and the City”, si vede costretto a cassare il film. Il Board s’impegna tuttavia a organizzare serata Let’s Movie At Home quando uscirà il dvd.
Ringraziandovi ancora della partecipazione a LA NOSTRA VITA, vi lascio con il riassunto del film in calce e con dei saluti cinematografici particolarmente cinematografici.

Let’s Movie
The Board

CAPITALISM: A LOVE STORY: riporta Michael Moore ad affrontare il problema che è al centro di tutta la sua opera: l’impatto disastroso che il dominio delle corporation ha sulla vita quotidiana degli americani (e, quindi, anche del resto del mondo). Dalla Middle America fino ad arrivare ai corridoi del potere a Washington e all’epicentro finanziario globale di Manhattan, Michael Moore porterà ancora una volta gli spettatori su una strada inesplorata. Con umorismo e indignazione, “Capitalism: A Love Story” di Michael Moore esplora una domanda tabù: qual è il prezzo che l’America paga per il suo amore verso il capitalismo? Anni fa, quell’amore sembrava assolutamente innocente. Tuttavia, oggi il sogno americano sembra sempre più un incubo, mentre le famiglie ne pagano il prezzo, vedendo andare in fumo i loro posti di lavoro, le case e i risparmi. Moore ci porta nelle abitazioni di persone comuni, le cui vite sono state stravolte, mentre cerca spiegazioni a Washington e altrove. Quello che scopre sono dei sintomi fin troppo familiari di un amore finito male: bugie, maltrattamenti, tradimenti… e 14.000 posti di lavoro persi ogni giorno. “Capitalism: A Love Story” rappresenta una summa delle precedenti opere di Moore, ma è anche uno sguardo su un futuro nel quale una speranza è possibile.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Read More