Let’s Movie XXXII o Let’s Movie to the Castle

Let’s Movie XXXII o Let’s Movie to the Castle

Eletti e e diletti Moviers,

Spero tanto che il Baby Blog cominci a piacervi… I cambiamenti non sono mai facili, si sa, specie per i miei adorati lazy-laggard routinari Moviers… Ma poi leggete i commenti dei vostri nuovi colleghi Fellows, vi fate due risate, o aggrottate la fronte un po’ perplessi (ci sta…), e capite che i cambiamenti, in fondo in fondo, sono molto done.

Ma diamo il benvenuto agli enne Moviers acquisiti dal clan CREATE-NET! Jessica detta Fata Jes (la Guest Fellow che ha risposto prontamente al Last-Call-For-Moviers  la settimana scorsa), Iacopo detto Iak the Mate (il Mate che fa di quelle mattate sportive col Board che nemmeno le immaginate…in pieno stile NSM, Never Stop Moving… in pieno stile Let’s Movie…), Benedetta detta Banana (la romana che abita in una domus molto cinematografica accanto ai Cannoni di N/Lavarone…)e Katiuscia detta Kat (che mi sopporta quotidianamente con tutte queste mie follie cinematografiche).

Vogliate notare, Junior Moviers, un paio di cosette: voi, in quanto Fellows, avete l’obbligo di frequenza ma NON avete l’Habeas Corpus ? Let’s Movie non aderisce nemmeno agli Accordi di Schengen…e naturalmente, Geneva Convention what?!? I Senior Fellows lo sanno bene, ma rinfrescare i capisaldi su cui poggia Let’s Movie non fa male a nessuno…

Questa settimana il Board era pronto a sfoderare il bravo kalashnikov, prevedendo il deserto ad AGORA… Invece… Invece il nostro Sergente Fed FFF ha aggiunto Salvatote alla sua schiera di nicknames ed è giunto in soccorso del lonely Board ? dopo un duro pomeriggio di kite-surfing, un misero gelato per cena e un polpaccio malmesso, ci teniamo a precisare… Grazie Fed FFF, abbiamo molto apprezzato e i punti pro-BOE, Best-Of-Ever Award non te li toglie nessuno.

Quanto al film dirò due (cento) paroline in un Commento a parte… Per il momento vi basti sapere che ci aspettavamo un hamburgerone grondante effeti speciali baked-in-Hollywood… Invece, invece anche qui ci siamo dovuti ricredere… Potremmo fondare un nuovo club Tutti-Pazzi-Per-Ipazia, sessantottina ante-litteram, eroina perfetta ? cerebralmente, fisicamente, eticamente… (E sì, Honorary Mic, l’hanno pure uccisa ? questo ce la rende, come dire, ancor più affine…). Quanto all’andamento della macchina da presa, anche quello è molto molto done: segue la circolarità del dilemma su cui ragiona Ipazia e al contempo gioca all’elastico con riprese che partono dallo spazio verso la terra e dalla terra tornano verso lo spazio… Va be’, mi fermo qui… Sono certa di aver mietuto la mia solita schiera di vittime tra voi Moviers ? cadete come mosche, coi MIEI hamburgeroni….

Questa settimana la ricerca di un film da proporvi ha messo a dura prova il Board, vista la scelta non-scelta presentata dalle sale trentine (100% ostilità)… Lasceremo quindi al Multisala Modena capolavori del calibro di “Sansone”, “Qualcosa di speciale”, “Splice”, e “L’apprendista Stregone”  e chiamiamo a gran voce un “Let’s Movie to the Castle” con…

GLASS – TRASPARENZE OPALESCENTI
di Antonio Massena e Maria Cristina Giambruno
Castello del Buonconsiglio
Venerdì/Friday
21:00/9:00 pm
Ingresso € 1

Non vi sarà molto d’aiuto la descrizione (in calce, ovvio) dello spettacolo, che fa molto fusion, molto ambient, molto innovation… Ma a noi di Let’s Movie l’indecifrabile ci fa un baffo…

Esortandovi CALDAMENTE a rimpinzare il Baby Blog con i vostri commenti ? tranquilli my Fellows, lui, il Baby Blog, è di bocca buona e si gusta tuuuutto quello che gli proponete… ? vi ringrazio sempre dell’attenzione e mi auguro di vedervi venerdì… per sconfiggere l’indecifrabile…
Saluti evolutivamente cinematografici,

Let’s Movie
The Board

GLASS, TRASPARENZE OPALESCENTI: L’idea portante dell’evento spettacolo – che scaturisce dall’elaborazione progettuale e dall’ambientazione all’interno del Castello del Buonconsiglio di Trento in occasione della mostra sul vetro – è il concetto di fusione. Fusione di linguaggi, di spazi e di espressioni artistiche a partire dallo studio e dalla visualizzazione dei quattro elementi fondamentali: aria, acqua, terra e fuoco componenti basilari di ogni ecosistema, e dei complessi meccanismi che li governano.
Ma questi elementi sono parte della stessa natura del vetro e dallo studio di essi così come dal concetto di fusione saranno realizzate installazioni scenografiche che, abbinate a effetti di luce, suoni e musiche, saranno integrate dai movimenti del corpo degli attori e dei danzatori creando una “fusione strutturale” dell’allestimento scenico; le installazioni saranno dislocate in quattro punti diversi dal percorso espositivo a creare un ulteriore percorso per il pubblico, “fusione spaziale”; brani letterari sul vetro e/o su aria, acqua, fuoco e terra arricchiranno alternativamente le dinamiche sceniche sulla “fusione drammaturgica” vetro/acqua, fuoco, aria, terra/vetro. Il percorso drammaturgico e spaziale dello spettacolo immetterà e guiderà lo spettatore in una rarefatta e trasparente atmosfera nella quale il gioco degli attori, dei danzatori e degli acrobati, la suggestione delle musiche, l’incanto delle luci… avvolgerà tutti in un mondo di indefinita e trasparente irrealtà.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Let's Movie XXXII o Let's Movie to the Castle, 8.0 out of 10 based on 1 rating

Leave a Reply